Pubblicata dalla commissione europea una survey effettuata su 28 mila cittadini dei 28 paesi Ue. La maggioranza dei cittadini europei concorda che i vaccini sono importanti (90,0%), sicuri (82,8%), efficaci (87,8%) e compatibili con credenze religiose (78,5%). Ma se in alcuni paesi cresce la fiducia, in altri, come la Polonia cala drasticamente. Italia in generale a metà classifica anche se sull’anti-morbillo siamo i meno convinti sulla sua sicurezza e importanza per i bambini.

Approfondimento: Il Rapporto Ue

Fonte: Quotidiano Sanità – 24 Ottobre 2018