La spesa sanitaria globale tra il 2000 e il 2016 è cresciuta infatti a un ritmo annuo del 4% a fronte del 2,8 del Pil. I governi contribuiscono in media il 51% della spesa sanitaria di un paese, mentre oltre il 35% proviene da spesa out of pocket. Forti gli squilibri: la spesa sanitaria pro capite media è stata superiore a 2.000 dollari nei paesi ad alto reddito (con punte fino a 5.000 dollari), ma in quelli a medio reddito si è fermata a un quinto, 400 dollari, e in quelli a basso reddito a un ventesimo pari a 100 dollari, con livelli minimi fino a 30 dollari.

Approfondimento: La relazione sulla spesa sanitaria dell’Oms

Fonte: Quotidiano Sanità – 21 Febbraio 2019