Danimarca (8,6%), Francia (8,1%) e Austria (8%) hanno registrato le percentuali più elevate di spesa pubblica per la salute tra gli Stati membri. Danimarca e Regno Unito puntano di più sull’ospedale, Spagna, Finlandia e Svezia sul territorio. Per l’Italia valori sempre in media Ue o a metà classifica. L’incidenza della spesa per la salute crolla a Cipro, Lettonia, Polonia, Lussemburgo e Ungheria, tutte al di sotto del 4,8%. Alla protezione sociale l’Italia destina il 20% del Pil. Gli ultimi dati Eurostat.

Fonte: Quotidiano Sanità – 11 Marzo 2018