Nonostante il calo, la percentuale delle sperimentazioni condotte in Italia rispetto al resto d’Europa è rimasta sui livelli storici (18%). Circa la metà delle sperimentazioni condotte in Italia è in ambito oncologico ed emato-oncologico. Crescono invece i trial in malattie rare.

Approfondimento: Il Rapporto

Fonte: Quotidiano Sanità – 5 Settembre 2018