La sanità italiana, un tempo tra le migliori al mondo, è afflitta oggi da alti livelli di disomogeneità e inefficienza che ne rendono ardua la sostenibilità. Nuovi equilibri sarebbero possibili anche grazie al digitale, ma il confronto elettorale ha reso chiaro che la politica ignora la posta in gioco economica e sociale.

Fonte: Agenda Digitale – 6 Marzo 2018