Il Lazio parte a gennaio dopo una fase di sperimentazione. Lo scopo è identificare i pazienti dell’attuale fascia verde, classificati come non urgenti e invece a rischio di sviluppare problemi seri. Il Tribunale del malato: «Bene ma serve informazione».

Fonte: Corriere della Sera – 3 Giugno 2018