Ma bisogna anche garantire il protagonismo delle associazioni civiche e usare i 21 milioni di euro stanziati per informatizzare il Ssn. Queste le richieste inviate al ministero della Salute dalle associazioni dei cittadini nel corso del seminario “Piano Nazionale delle Cronicità: a che punto siamo” organizzato a Roma. Urbani: “Una proposta interessante e condivisibile da inviare alla Cabina di regia Lea”

Fonte: Quotidiano Sanità – 13 Marzo 2018