Gli Enti locali pongono al Governo alcune condizioni irrinunciabili per far partire la trattativa sul nuovo Patto. “Revisione dei meccanismi di controllo in virtù di uno basato su pochi indicatori e niente nomine nuovi commissari prima del Patto”. E ancora: “Favorire accesso professionisti al Ssn e revisione dei rapporti tra Governo, Regioni, Aifa, Agenas, Iss e Asl”. Ecco il documento all’esame dei presidenti.

Approfondimento: Il documento

Fonte: Quotidiano Sanità– 12 Febbraio 2019