Si chiarisce che i dati fiscali trasmessi al sistema possono essere utilizzati solo dalle pubbliche amministrazioni per l’applicazione delle disposizioni in materia tributaria e doganale, oppure in forma aggregata per il monitoraggio della spesa sanitaria. Si adegua la normativa degli Irccs per scongiurare eventuali contenziosi per ottenere fondi pubblici, nazionali e comunitari, per l’attività di ricerca. Istituzioni e intermediari finanziari, Cdp e Istituzioni UE potranno anticipare liquidità agli enti della Pa, compresi quelli del Ssn per pagare i debiti verso i fornitori. Riviste le misure sulla spesa farmaceutica.

Approfondimenti: Emendamenti Governo; Emendamenti Relatori

Fonte: Quotidiano Sanità – 18 Dicembre 2018