L’Assemblea generale Onu ha concordato con l’Oms di aderire al piano di interventi per sconfiggere le malattie non trasmissibili (NCD, tra cui sono comprese tumori, malattie cardiache e polmonari, ictus e diabete). In Italia trend in diminuzione ma restano responsabili del 91% dei decessi, tra cui il 36% per malattie cardiovascolari e il 27% per cancro. Con più prevenzione, sempre in Italia, 246.200 vite, su un totale di oltre 584.000 decessi per NCD, potrebbero essere salvate entro il 2025.

Approfondimenti: Piano di azione Oms sulle NCD; Profili nazionali NCD 2018; Scheda Italia NCD

Fonte: Quotidiano Sanità – 30 Settembre 2018