Regioni, SSR

Riparto di 44 milioni in Stato Regioni

Si tratta del riparto di 205.342 euro per il sistema trapiantologico 2019, del finanziamento 2018 di 10 milioni per le attività dell'Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti (INMP), del finanziamento di obiettivi per ricerca, assistenza e cura per il miglioramento dell'erogazione dei Lea all’ospedale pediatrico Bambino Gesù, al Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica di Pavia e alla Fondazione Santa Lucia. Previste anche convenzione Aifa-Regioni per la farmacovigilanza attiva.

Approfondimenti: Trapianti; Inmp; Obiettivi di Ricerca; Farmacovigilanza

Fonte: Quotidiano Sanità – 5 Giugno 2019


Liste d’attesa. Anaao diffida le Regioni a bloccare intramoenia

Il sindacato contro una delle misure previste dal Piano nazionale delle Liste d’attesa che prevede la possibilità per le Regioni di sospendere l'attività intramoenia in caso di liste d'attesa troppo lunghe. “Blocco intramoenia è illegittimo in quanto limita il diritto soggettivo del dirigente medico all’esercizio della libera professione intramuraria al di fuori dei casi e delle condizioni stabiliti dalla legge e dalla contrattazione collettiva, costituendo un illecito contrattuale con conseguente obbligo risarcitorio per i danni patrimoniali subiti dai dirigenti”.

Approfondimento: La Diffida

Fonte: Quotidiano Sanità – 9 Maggio 2019


Griglia Lea 2017. Dai cesarei ai vaccini, oltre i punteggi ecco le criticità in ogni regione

Dopo i risultati pubblicati lo scorso gennaio il Ministero della Salute ha divulgato anche l’analisi specifica per ogni regione (escluse Pa Bolzano, Pa Trento, Friuli-Venezia Giulia, Sardegna e Valle d’Aosta) sul livello di erogazione dei livelli essenziali di assistenza. Dalle carenze dell’assistenza distrettuale ai vaccini passando per la sanità animale ecco cosa non va per ogni territorio.

Approfondimento: Il Documento

Fonte: Quotidiano Sanità – 6 Aprile 2019


Patto per la Salute: ormai è stallo. Le Regioni insistono: “Serve una pre-intesa”

I presidenti ribadiscono la richiesta di un pre-accordo, prima di far partire i tavoli operativi, sul documento consegnato al Ministero della Salute le scorse settimane su cui però la Grillo era contraria. Intanto non va avanti nemmeno la nomina del presidente di Aifa. Senza contare come tra gli Enti locali i mal di pancia per l’attivismo del Ministro, da ultimo la sortita in Calabria di ieri, crescono. Con buona pace del Patto che appare impossibile da chiudere entro la scadenza fissata dalla Legge di Bilancio.

Fonte: Quotidiano Sanità – 7 Marzo 2019

 


Farmacia dei servizi. In Stato-Regioni il riparto da 36mln per la sperimentazione in 9 Regioni

In tutto vengono ripartiti tra le Lazio, Piemonte, Puglia, Lombardia, Emilia Romagna, Sicilia, Veneto, Umbria e Campania un totale di 36 mln per il triennio 2018-2020 per l’avvio della sperimentazione di prestazioni e funzioni assistenziali erogati dalle farmacie con oneri a carico del Ssn.

Approfondimento: Il testo del decreto

Fonte: Quotidiano Sanità – 4 Marzo 2019


Riparto Fondo sanitario 2019. Regioni trovano l’accordo

La decisione al termine della Conferenza dei presidenti di oggi. Bonaccini: “Si tratta di oltre 111,2 miliardi che verranno ripartiti, e su questo abbiamo trovato un'intesa all'unanimità”. Saitta: “Ora le Regioni si aspettano che il Ministero proceda celermente perché si arrivi nel più breve tempo possibile al riparto”.

Approfondimento: La tabella del riparto 2019

Fonte: Quotidiano Sanità – 13 Febbraio 2019


Patto per la Salute. Le Regioni dettano le regole d’ingaggio

Gli Enti locali pongono al Governo alcune condizioni irrinunciabili per far partire la trattativa sul nuovo Patto. “Revisione dei meccanismi di controllo in virtù di uno basato su pochi indicatori e niente nomine nuovi commissari prima del Patto”. E ancora: "Favorire accesso professionisti al Ssn e revisione dei rapporti tra Governo, Regioni, Aifa, Agenas, Iss e Asl". Ecco il documento all’esame dei presidenti.

Approfondimento: Il documento

Fonte: Quotidiano Sanità– 12 Febbraio 2019


Agid: Lazio, Puglia e Sardegna firmano accordi per velocizzare l’attuazione delle agende digitali

Dopo l’Abruzzo, continua l’adesione delle Regioni al percorso avviato da Agid per accelerare la trasformazione digitale dei servizi pubblici. Tra le linee d’intervento individuate dagli accordi anche la promozione di un sempre più massiccio utilizzo del Fascicolo sanitario elettronico.

Fonte: Panorama della Sanità – 24 Gennaio 2019


Griglia Lea 2017. Piemonte al top, Calabria fanalino di coda

Pubblicati dal Ministero della Salute i risultati della Griglia Lea 2017. Al vertice il Piemonte che scalza il Veneto (secondo). Terza l’Emilia-Romagna e quarta la Toscana. Fanalino di coda tra le regioni sottoposte a verifica, la Calabria che peggiora il punteggio rispetto al 2016. Penultima la Campania che però recupera punti. Pubblicati anche i dati delle Regioni a statuto speciale (che non sono però sottoposte alla verifica adempimenti e in molti casi non hanno inviato alcuni dati) da cui emerge un risultato non positivo per la Pa di Bolzano che è ultimissima dopo la Calabria.

Fonte: Quotidiano Sanità – 10 Gennaio 2019


Superticket. Dalle Regioni ok al riparto dei 60 milioni per la riduzione

Via libera dalla Conferenza dei presidenti per la suddivisione delle risorse stanziate nella scorsa Legge di Bilancio per la riduzione della compartecipazione. Rispetto al testo in entrata decisa una divisione delle risorse per l’80% tra tutte le Regioni mentre il restante 20% tra le Regioni che avevano già adottato misure alternative

Fonte: Quotidiano Sanità – 13 Dicembre 2018