Normative, leggi, SSN

Def 2019. Confermata la crescita del Pil dello 0,2% per il 2019

Pubblicati ieri notte i documenti del Def approvato l'altro ieri (ma senza alcuna conferenza stampa al termine). La previsione del Pil vede una crescita dello 0,8% nel triennio 2020-23. Nel 2019 aumenta il rapporto debito/Pil, per poi tornare a scendere fino al 129% nell'anno finale della previsione. Dopo una fase iniziale di riduzione per effetto delle misure di contenimento della dinamica della spesa, la previsione del rapporto fra spesa sanitaria e Pil presenta un profilo crescente a partire dal 2022 e si attesta attorno al 7,9% nel 2060 e al 7,7% nel 2070.

Approfondimenti: Programma Stabilità; Analisi e tendenze finanza pubblica

Fonte: Quotidiano Sanità – 11 Aprile 2019


Spesa farmaceutica. Aifa: da gennaio a novembre 2018 tetti sfondati per 1,5 miliardi

Solo per gli acquisti diretti (ospedaliera e diretta Asl), senza contare i fondi innovativi, lo sforamento è monstre: 2,2 miliardi. Un deficit ridimensionato dalla farmaceutica convenzionata in "attivo" di 707 milioni rispetto al tetto programmato. Sempre in crescita la compartecipazione del cittadino sul prezzo di riferimento dei farmaci mentre i ticket fissi sono in calo. Sempre 4 le Regioni (Veneto, Pa Trento, Pa Bolzano e Valle d’Aosta) che rispettano i tetti. Puglia, Abruzzo e Sardegna restano maglie nere.

Approfondimento: Il Report

Fonte: Quotidiano Sanità – 1 Aprile 2019


Protezione by design per i dati sanitari, l’Europa detta le linee guida

Raccomandazione del Consiglio dei ministri Ue per le misure di sicurezza da adottare in ambito salute. Massimo rispetto dei diritti umani e della privacy i fronti da garantire

Fonte: Corriere delle Comunicazioni – 28 Marzo 2019


Consenso informato. Garante della privacy detta nuove regole in base al Gdpr

Per le finalità di cura non si deve chiedere il consenso, mentre il consenso servirà per la refertazione online, fascicolo e dossier sanitario elettronico. Tocca ai medici, alle farmacie e alle aziende sanitarie la compilazione del registro dei trattamenti. Il singolo medico non deve nominare il Dpo (responsabile della protezione dei dati).

Approfondimento: Il provvedimento del Garante

Fonte: Quotidiano Sanità – 18 Marzo 2019

 


Dati sui Lea con il nuovo sistema di valutazione. Solo 9 Regioni superano la sufficienza

Lo avevamo ventilato qualche giorno fa ma ora che abbiamo potuto analizzare le carte sugli esiti della prima sperimentazione effettuata dal Ministero della Salute del nuovo modello di verifica dell’erogazione dei Lea (che dovrebbe entrare a regime nel 2020) il quadro che emerge è obiettivamente preoccupante, con ben il 60% delle Regioni che non riesce a raggiungere neanche la sufficienza. Carenti soprattutto l’assistenza territoriale e la prevenzione mentre va un po’ meglio per l’attività ospedaliera.

Approfondimento: Il documento

Fonte: Quotidiano Sanità – 1 Marzo 2019


Patto per la salute. Riprende il dialogo Grillo-Regioni

Nuova riunione a Ripa per il nuovo Patto dopo le scaramucce delle ultime settimane. Il dialogo è certamente ripreso ma sul tavolo pesano il nodo della revisione dei commissariamenti e soprattutto la certezza delle risorse su cui dall’Economia ancora non ci sono garanzie. Le Regioni chiedono poi un pre-accordo col Governo sulle regole d’ingaggio prima di far decollare i tavoli operativi ma Grillo non ci sta: “Ora bisogna partire”. Anche perché manca un mese alla scadenza del 31 marzo che ad oggi difficilmente sarà rispettata.

Fonte: Quotidiano Sanità – 27 Febbraio 2019


Intramoenia. Medici che la esercitano sempre meno. Forti differenze tra Regioni

Pubblicata l’ultima relazione del Ministero della Salute riferita all’anno 2016. Salgono (+2 mln) dopo anni di calo, i ricavi totali che raggiungono quota 1,120 mld. Ma un medico emiliano guadagna quattro volte più di uno calabrese. Cresce il ricorso al Cup ma in 8 Regioni su 21 erano ancora presenti studi privati non collegati in rete o convenzioni con strutture private non accreditate. La visita ginecologica si conferma la più richiesta.

Approfondimento: La Relazione al Parlamento

Fonte: Quotidiano Sanità– 11 Febbraio 2019


Nas, bilancio del 2018. Sospesa attività di 370 strutture sanitarie e assistenziali

Lotta alle frodi, sofisticazioni e contraffazioni nel settore dell’alimentazione e alle anomalie presenti nel sistema di erogazione dell’assistenza sanitaria, assistenziale e farmaceutica. Presentato il bilancio dell’ultimo anno di attività dei Carabinieri che operano per la tutela della salute. Grillo: “Grazie ai nostri Carabinieri, più sicurezza nei cibi e nell’assistenza sanitaria, assistenziale e farmaceutica”.

Fonte: Quotidiano Sanità – 5 Febbraio 2019


Nel 2017 spesa sanitaria a 114,1 mld, disavanzo a 1,1 mld e spesa privata a 30,5 mld

Pubblicato l’ultimo rapporto sul monitoraggio sulla spesa sanitaria italiana. Spesa in crescita di 1,6 mld rispetto al 2016, tornano a salire anche i disavanzi (ante coperture) che sfondano l’asticella del miliardo. La spesa sanitaria privata per un terzo riguarda le cure odontoiatriche. Stabile la spesa per il personale mentre cresce quella per beni e servizi.

Approfondimento: Il Rapporto della Ragioneria

Fonte: Quotidiano Sanità – 4 Febbraio 2019


Dl semplificazioni. Non passa sblocco tetto spesa per personale sanità ed è polemica

Dopo lo stralcio nella giornata di ieri di ben 62 emendamenti tra quelli già approvati dalle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Lavoro, oggi dall'Assemblea di Palazzo Madama è arrivata una nuova stretta sulle misure per la sanità contenute nel Decreto. Passano l'esame dell'Aula l'emendamento 1.34 (cancellazione raddoppio Ires no profit e ospedali) e 9.0.500 (modifica del comma 687 della manovra, payback e ulteriori esoneri per fatturazione elettronica nel 2019). Mentre il 9.0.41 (tetto spesa personale e altre norme sul personale Ssn) viene accolto solo come ordine del giorno. E Lega e 5 Stelle si infuriano

Fonte: Quotidiano Sanità – 29 Gennaio 2019