Internazionale

Sanità italiana al 20° posto in Europa. Al top Svizzera, in calo Francia, Germania e UK

Il nostro Paese conferma nel 2018 il risultato del 2017. Ecco la nuova indagine annuale di Health Consumer Powerhouse che valuta i sistemi sanitari in base al mix di dati statistici sanitari ufficiali e il livello di soddisfazione dei cittadini. Sull'Italia la spada di Damocle del divario Nord-Sud: “Da Roma in giù la sanità è pessima. Bene invece i dati sulla medicina di famiglia e sulla mortalità per ictus e infarti”.

Approfondimento: Il Report

Fonte: Quotidiano Sanità – 17 Aprile 2019


Riforme radicali per l’Organizzazione mondiale della sanità

L’Oms si trasforma per raggiungere gli obiettivi del “triplo miliardo”. «Questo è un momento storico per l’Oms» ha affermato il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus. «Per la prima volta, i responsabili dei 7 uffici principali hanno lavorato insieme per identificare i cambiamenti che dobbiamo apportare a tutti e tre i livelli dell’Oms – sedi centrali, uffici regionali e uffici nazionali – per trasformare questa grande organizzazione e renderci più efficienti».

Fonte: Panorama della Sanità – 7 Marzo 2019


Spagna diventa il Paese più sano al mondo. Healthiest Country Index 2019 di Bloomberg

La classifica è basata su una serie di indicatori di salute come l'aspettativa di vita, coperture vaccinali, mortalità neonatale, fattori di rischio come fumo e obesità ma anche fattori ambientali come l’acqua pulita e i servizi igienico-sanitari. Rispetto all’edizione 2017 il nostro Paese perde il primato a favore degli iberici e scende al secondo posto. In ogni caso la dieta mediterranea rimane il ‘segreto’ per una nazione sana.

Fonte: Quotidiano Sanità – 24 Febbraio 2019


Almeno metà della popolazione mondiale non ha accesso alle cure fondamentali

La Copertura sanitaria universale al centro della Giornata mondiale della salute (7 aprile).

Approfondimento: La campagna dell’Oms

Fonte: Panorama della Sanità – 18 Febbraio 2019


Ricetta elettronica nella Ue: Finlandia ed Estonia primi ad accedere al programma “eHealth”

Finlandesi ed estoni sono i primi cittadini Ue che potranno usare la ricetta digitale emessa dal proprio medico curante nelle farmacie di un altro paese membro. Ventidue stati fanno già parte dell'eHealth Digital Service Infrastructure e dovrebbero adottare le ricette elettroniche entro la fine del 2021. L'Italia non ha ancora preso parte all'iniziativa.

Fonte: Quotidiano Sanità – 24 Gennaio 2019


Parte il nuovo Piano quinquennale dell’Oms. 10 tematiche al centro delle azioni nel 2019

Dai vaccini al potenziamento dell'assistenza sanitaria primaria. Ma anche lotta all'inquinamento e alle terribili malattie ancora pericolosissime in molti Paesi come Ebola, Mers e Sars. E poi continuare gli sforzi contro l'antibiotico resistenza e i programmi di monitoraggio e contrasto alla minaccia che Oms giudica sempre incombente di una pandemia influenzale globale. Queste alcune delle tematiche al centro del piano di azione Oms 2019-2023.

Approfondimento: Il piano di azione Oms 2019-2023

Fonte: Quotidiano Sanità – 15 Gennaio 2019


Dedalus named latest supplier for Scotland ePMA framework

European health IT provider Dedalus has been named as a supplier on the NHS Scotland Hospital Electronic Prescribing and Medicines Administration (HEPMA) framework.

Fonte: Digital Health - 5 Dicembre 2018


L’e-health gioca la carta blockchain: è il “modello Dubai”

La “salute digitale” al centro dei dibattiti del World blockchain forum in corso nella capitale degli Emirati arabi. Una smart city dove tutti i servizi essenziali per i cittadini saranno gestiti tramite la distributed ledger technology

Fonte: Corriere delle Comunicazioni – 26 Ottobre 2018


Storico accordo tra 11 organizzazioni di promozione della salute sotto l’egida dell’Oms

L'accordo, che vede coinvolte organizzazioni pubbliche e private, segue a una richiesta avanzata recentemente dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, dal presidente del Ghana Nana Addo Dankwa Akufo-Addo e del primo ministro norvegese Erna Solberg, con il sostegno del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, per incentivare la collaborazione internazionale per il raggiungimento dei gradi obiettivi di salute globale e dello sviluppo sostenibile compresi nell’agenza 2030.

Approfondimenti: Il Piano di azione globale; La sintesi del Piano globale

Fonte: Quotidiano Sanità - 17 Ottobre 2018

 


Francia. Al via la rivoluzione di Macron sulla sanità

Presentate oggi dal Ministro della Salute transalpine Agnès Buzyn il Piano di riforma della sanità francese. Si punta molto sulle cure territoriali e l’assistenza ai malati cronici per cui verrà fissata una tariffa fissa per la cura di 10 patologie. Completamente riformata la formazione e il lavoro medico. E molto altro.

Approfondimento: Il Piano

Fonte: Quotidiano Sanità – 18 Settembre 2018