Dossier, ricerche

Rapporto Pit Salute. Un cittadino su 3 ha difficoltà di accesso al Ssn

Presentato oggi il XXI Rapporto curato da Cittadinanzattiva. Aceti: “L’equilibrio economico consolidato dal Ssn e le difficoltà che ci segnalano i cittadini indicano chiaramente che la traiettoria delle politiche sanitarie pubbliche deve essere quella di garantire maggiore accessibilità ai servizi, riducendo tempi di attesa e costi legati soprattutto a livelli di ticket ampiamente superiori al costo di alcune prestazioni svolte in regime privato”. Chiesta abrogazione del Superticket in Legge di Bilancio e rapida approvazione del nuovo Piano Nazionale sulle Liste di Attesa”.

Approfondimenti: Sintesi Rapporto; XXI Rapporto Pit Salute

Fonte: Quotidiano Sanità – 11 Dicembre 2018


Rapporto Censis 2018. Gli italiani diversi e soli di fronte alla sanità

Presentato a Roma il 52° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese/2018. “È una convinzione diffusa – si legge nel rapporto – che il rapporto dei cittadini con il Servizio sanitario sia fortemente differenziato a causa dell'incidenza di una serie di variabili: dalla territorialità dell'offerta alla condizione socio-economica, all'età delle persone”.

Fonte: Quotidiano Sanità – 7 Dicembre 2018


Spesa farmaceutica (gennaio-luglio 2018). I dati Aifa

Aifa ha pubblicato il report sull’andamento della spesa da gennaio a luglio. Solo per gli acquisti diretti (la vecchia ospedaliera), senza contare i fondi innovativi, lo sforamento è 1,79 miliardi. Continua la discesa della convenzionata, che risulta 232,5 mln sotto il tetto programmato. Si conferma in crescita la compartecipazione del cittadino sul prezzo di riferimento dei farmaci mentre i ticket fissi sono in calo. Solo 3 le Regioni (Pa Trento, Pa Bolzano e Valle d’Aosta) rispettano i tetti. Puglia, Abruzzo e Sardegna le maglie nere.

Approfondimento: Monitoraggio Aifa gen-lug 2018

Fonte: Quotidiano Sanità – 3 Dicembre 2018


Accesso ai farmaci ospedalieri. Nasce con Sifo progetto per migliorare il servizio

Problemi anche per il 35% dei cittadini anche per la burocrazia che costringe a spostamenti e richieste di permessi di lavoro. Ma per monitorare il fenomeno Cittadinanzattiva insieme alla Sifo ha deciso di avviare il progetto ‘Monitoraggio civico delle farmacie ospedaliere. Focus sulla distribuzione dei farmaci” per trovare soluzioni per migliorare l’accesso.

Fonte: Quotidiano Sanità – 29 Novembre 2018


Hiv/Aids. Report Iss: “In Italia nel 2017 segnalate 3.443 nuove diagnosi di Hiv e 690 casi di Aids”

Pubblicati gli ultimi dati sulle nuove diagnosi di infezione da HIV e dei casi di Aids. Nel 2017, tra le regioni con un numero superiore a un milione e mezzo di abitanti, le incidenze di Hiv più alte sono state registrate in Lazio, Liguria e Toscana. L’incidenza di AIDS è in lieve costante diminuzione negli ultimi quattro anni ma oltre il 70% dei casi di AIDS segnalati è costituito da persone che non sapevano di essere HIV positive.

Approfondimento: Il Report

Fonte: Quotidiano Sanità – 27 Novembre 2018


Report Ocse “Health at a Glance Europe 2018”

Il nuovo Rapporto Health at a Glance Europe 2018 dell'Ocse per l'Europa conferma che in Italia la spesa per sanità è tra le più basse: con 3.391 dollari pro-capite a parità di potere d'acquisto siamo ben al di sotto della media e il gap c'è anche considerando la sola spesa pubblica. Al contrario la spesa out of pocket cresce ed è ormai oltre il 23% della spesa totale. Nonostante questo, dai dati emergono comunque ottimi risultati di salute del nostro paese con un'aspettativa di vita che si conferma tra le più alte e stili di vita tra i migliori dei 35 paesi dell'area europea. Non andiamo invece bene per i troppi cesarei, il poco personale in servizio e appunto per il peso crescente della spesa privata.

Approfondimenti: Il Rapporto Health at a Glance Europe 2018; L'executive Summary

Fonte: Quotidiano Sanità – 22 Novembre 2018


Un decesso su quattro nell’Ue dovuto al cancro. In Italia oncologi in calo. Analisi Eurostat

Tra gli Stati membri la quota del numero totale di decessi dovuti al cancro nel 2015 ha superato il 30% nei Paesi Bassi e in Slovenia: tra gli uomini questa percentuale ha raggiunto il 36% in Slovenia, mentre tra le donne ha raggiunto il 27,7% in Irlanda e il 27,8% in Danimarca. Al contrario, meno di un quinto di tutti i decessi in Bulgaria e Romania sono stati causati dal cancro. Italia al 27 per cento.

Fonte: Quotidiano Sanità – 22 Novembre 2018


Farmacie: “Escluse o poco integrate nel sistema sanitario”. Rapporto Federfarma-Cittadinanzattiva

È questo il quadro che emerge dal primo rapporto che fotografa lo status delle farmacie italiane. Servizi Cup ancora poco diffusi, test diagnostici solo per glicemia, colesterolo, trigliceridi ed emoglobina glicata. Scarsa anche la possibilità di trovare i servizi di telemedicina. Al palo anche il coinvolgimento nella medicina di gruppo e nell’Adi. Evidenziato anche come solo l’1% delle farmacie sia aperto di domenica. Quadro peggiore nelle aree interne così come molto lavoro è da fare per il supporto ai malati cronici.

Approfondimento: Abstract Rapporto

Fonte: Quotidiano Sanità – 20 Novembre 2018


Italia al primo posto per stato di salute nel confronto europeo

Ma l’invecchiamento della popolazione e gli impatti delle patologie croniche proiettano la spesa sanitaria in percentuale sul PIL dal valore attuale di 6,6% all’8,3% nel 2050, secondo lo scenario previsionale di Meridiano Sanità, passando da 116 miliardi di euro di oggi a 213 miliardi di euro del 2050. Presentato oggi a Roma il XIII Rapporto Meridiano Sanità e il Meridiano Sanità Index, che misura la salute degli italiani e il funzionamento del nostro sistema sanitario.

Approfondimento: XIII Rapporto Meridiano Sanità

Fonte: Panorama Sanità – 13 Novembre 2018


539 mila persone non possono curarsi e acquistare medicinali

In 5 anni (2013-2018) il bisogno di farmaci cresce del 22%. Le famiglie povere spendono in farmaci il 54% del proprio budget sanitario (contro il 40% delle altre famiglie) perché investono meno in prevenzione. Spendono per il dentista solo 2,35 euro mensili (24,83 euro le altre famiglie). 13,7 milioni di individui risparmiano su visite mediche e accertamenti. Ma il SSN copre solo il 59,4% della spesa farmaceutica. Presentato da Banco Farmaceutico il Rapporto 2018 Donare per curare: Povertà Sanitaria e Donazione Farmaci.

Fonte: Panorama della Sanità – 13 Novembre 2018