La nuova Dedalus
Fondato a Firenze nel 1982 dall’attuale Presidente Giorgio Moretti, il Gruppo Dedalus è il principale fornitore di software sanitari e diagnostici in Europa e uno dei maggiori nel mondo. La struttura azionaria garantisce stabilità e grande capacità finanziaria grazie alla presenza di Ardian, il più grande fondo di private equity in Europa e il quarto nel mondo. A partire dal 2016, Dedalus ha accelerato la sua strategia di espansione puntando su una crescente domanda di soluzioni ICT e di “Clinical Transformation and Innovation” nell’ecosistema sanitario complessivo. Presente in oltre 40 paesi, oggi Dedalus ha una forte presenza in Germania, Italia, Francia, Regno Unito e Irlanda, Nord Europa, Austria, Svizzera, Spagna, Cina, Brasile, Australia, Nuova Zelanda e diverse sedi in America Latina, Medio Oriente e Africa.
Oggi Dedalus impiega oltre 5.500 risorse altamente qualificate; ha il più grande team di R&D del settore in Europa con oltre 2.000 persone.
I ricavi pro forma combinati si attestano a 700 milioni di euro per il 2020.
Grazie al suo indiscusso portafoglio di soluzioni all’avanguardia e di nuova generazione, Dedalus copre l’intero spettro delle esigenze degli operatori sanitari, supportando oltre 6.000 ospedali e 5.000 laboratori in tutto il mondo.

L’offerta
Dedalus ritiene possibile innovare l’informatica sanitaria con un approccio progressivo e aperto, offrendo ai propri clienti la piena padronanza delle loro strategie di evoluzione. La filosofia D-Four consente di utilizzare nuovi componenti che forniscono funzioni aggiuntive alle soluzioni esistenti, come Orbis U, senza causare alcuna interruzione dei precedenti piani di evoluzione e che possono accelerare il lavoro grazie alla combinazione delle due attività. Pertanto, i professionisti e le organizzazioni possono concentrarsi su come utilizzare le funzioni introdotte dai nuovi componenti nell’ambito dei loro normali processi. Introducendo gradualmente più componenti in breve tempo, l’intera soluzione sarà completamente rinnovata, evitando interruzioni e problemi relativi al processo di sostituzione (migrazioni complesse, mancanza di dati, inconvenienti per i professionisti, ecc.).
L’approccio del ramo IT sanitario di Agfa, ora parte del gruppo Dedalus, stava seguendo lo stesso percorso in termini di filosofia, tecnologia e metodologia. Ciò consente di condividere e rafforzare la nuova offerta nativamente cloud basata su una piattaforma abilitata ai micro-servizi, implementando ampiamente il paradigma della retrocompatibilità per l’evoluzione del software “legacy”.

I valori
La sanità attuale e futura sta diventando un lavoro mission-critical, basato su paradigmi di alto livello emessi in ambienti di altissima complessità. È necessario un cambiamento radicale di paradigma: dall’approccio “episodico” a quello di “continuità di cura”, che metta la persona e i suoi bisogni realmente al centro del processo di progettazione della soluzione. Il Gruppo Dedalus vuole supportare le organizzazioni sanitarie, i loro professionisti ed i pazienti grazie ad un approccio innovativo basato su soluzioni complete e orientate ai processi, focalizzate sulla cooperazione clinica e sull’ottimizzazione dei processi, che possono essere attivate gradualmente, proteggendo così gli investimenti passati dei nostri clienti. La persona, in quanto individuo complesso con esigenze diverse, è il punto di arrivo delle attività del Gruppo ed il beneficiario finale. Per questo motivo, siamo consapevoli e molto orgogliosi di svolgere un «lavoro speciale».

L’innovazione strategica
L’innovazione per Dedalus significa conoscere, parlando con tutti i professionisti e manager delle organizzazioni sanitarie, i problemi connessi al loro lavoro, con l’obiettivo principale di migliorare drasticamente gli strumenti al fine di curare al meglio i pazienti. Dedalus comprende l’importanza della collaborazione clinica nelle attività mediche di nuova generazione; l’assistenza a distanza, le best practice cliniche, la condivisione delle conoscenze, la continuità di cura, l’assistenza integrata, il coinvolgimento del paziente sono i nuovi obiettivi dell’evoluzione della nuova pratica medica. Per questo motivo Dedalus, dopo anni di investimenti, ha lanciato il Portale della Conoscenza Clinica, un progetto dirompente per supportare realmente i medici e gli infermieri nella realizzazione della “vera” collaborazione clinica, affrontando e risolvendo i problemi relativi all’impossibilità di una reale condivisione delle informazioni cliniche memorizzate in fascicoli sanitari diversi. La nuova offerta D-four è completamente basata su questo nuovo strumento, aperto a tutti i provider. Il progetto nativo della nuova offerta D-four basata sugli strumenti CKP garantirà a tutti i professionisti di entrare nel nuovo universo della collaborazione clinica.

Internazionale
L’ampia esperienza acquisita in tutte le aree strategiche può essere sfruttata per ottimizzare e migliorare i sistemi regionali e nazionali, in particolare in quei Paesi che mirano a un sostanziale efficientamento economico, a una maggiore qualità del servizio ai cittadini e ad una migliore qualità dell’assistenza nei prossimi anni. A livello internazionale, il Gruppo Dedalus è in grado di contribuire alla progettazione e realizzazione di importanti progetti strategici, fornendo a quei Paesi che hanno deciso di riformare o realizzare i propri sistemi sanitari sistemi di informazione innovativi e all’avanguardia, grazie alle sue eccezionali capacità e tecnologie.

Il nome Dedalus
Il mito narra che nel 2000 A.C. Dedalo, il primo famoso architetto della storia, progettò il Palazzo di Cnosso. Un edificio incredibile e meraviglioso; all’interno, il labirinto che rappresenta il percorso verso la conoscenza.
Nel 1220 A.D:. fu completato, a Chartres, il prototipo della prima cattedrale gotica. Un edificio incredibile e meraviglioso; all’interno, il labirinto, simbolo della conoscenza.Dedalus è il nostro nome; è scritto in latino, la lingua universale d’Europa da più di 1000 anni.
Anche Dedalus è un edificio incredibile e meraviglioso e il cammino per migliorare la conoscenza non finisce mai.
Il nostro lavoro è aiutare i nostri utenti a gestire bene la conoscenza clinica grazie alle nostre competenze che trasformiamo in soluzioni con l’aiuto di milioni di professionisti che lavorano con il nostro software.
Facciamo un lavoro speciale: aiutiamo i medici e gli infermieri a prendersi cura sempre meglio di ognuno di noi. La vita scorre nei nostri software.